LA DOCUMENTAZIONE ASSICURATIVA

 

 

Oltre alle migliaia di documenti falsi di ogni tipo che da sempre circolano nel nostro paese, da qualche tempo si sono aggiunti i documenti assicurati, certificati, contrassegni, carte di assicurazione internazionale, ossia tutta la documentazione necessaria a certificare la copertura assicurativa di un veicolo.

 

In effetti, un fenomeno da tempo conosciuto, ma di ridottissime dimensioni e circoscritto in pochissime zone d'Italia, Napoli in testa, si è allargato a macchia d'olio, interessando tutta la penisola ed in proporzioni preoccupanti.

 

Alcune etnie di emigrati, penso ai rumeni o ai cittadini provenienti dai paesi balcanici o del nord africa, ormai utilizzano normalmente polizze assicurative false, acquistate con molta facilità e a pochi soldi in tutte le Piazze d'Italia.

 

Secondo alcuni, in alcune zone del paese una polizza su tre sarebbe fasulla, quelle stimate in circolazione sarebbero 800.000.

 

Come spesso accade con aspetti di questo tipo si pensa che si tratti solo di un problema di controllo e repressione, ma anche in questo caso non è così. In Italia manca la cultura del contrasto al falso documentale, specialmente per documenti di questo tipo, basti pensare che spesso, anche i documenti di recente emissione, non vengono dotati di sistemi di sicurezza antifalsificazione, nei casi più fortunati si utilizzano sistemi elementari oggi ampiamente superati da nuove tecnologie che consentono una sufficiente sicurezza antifalsificazione al documento.

 

Sono troppe le società che utilizzano documentazione priva di ogni tipo di sistemi di sicurezza e che così facendo agevolano la falsificazione dei loro documenti e rendono inefficace il controllo delle forze di polizia deputate alla verifica su strada.

 

Ricordo che nel 2008 il Servizio Polizia Stradale del Ministero dell'Interno incontrò alcuni funzionari di ISVAP, al fine di prospettare la necessità di modificare il provvedimento ISVAP del 06.02.2008 concernente “caratteristiche del contrassegno”, introducendo l’obbligo, da parte delle compagnie, di utilizzare misure di sicurezza antifalsificazione (vedi la proposta della Polstrada).

Purtroppo una encomiabile iniziativa che non ebbe alcun esito, così, nonostante i nostri sforzi, il fenomeno ha continuato a crescere senza essere adeguatamente contrastato.

 

In attesa dell’entrata in vigore di nuovi interventi normativi, con la finalità di fronteggiare sempre più efficacemente il fenomeno, è necessario intensificare il controllo dei documenti assicurativi, attività che riteniamo possa essere considerata alla stregua di una sorta di “palestra” per avvicinarsi al fantastico ed interessantissimo universo che è il controllo documentale, per il cui svolgimento, oltre a tanta buona volontà, è necessaria strumentazione facilmente reperibile e qualche conoscenza di base.

 

LE FRODI ASSICURATIVE

Guida pratica sul controllo della documentazione assicurativa e sulle frodi in campo assicurativo.

 

Si tratta di una guida pratica sul controllo della documentazione assicurativa e sulle frodi in campo assicurativo.

 

Con essa, si è inteso fornire uno strumento semplice, auspichiamo completo, e di facile consultazione, che agevoli il lavoro delle pattuglie nel primo intervento su strada, ma che possa anche essere utile elemento di spunto attraverso il quale poter avviare eventuali investigazioni sul fenomeno criminale delle truffe in campo assicurativo.

 

L'opera, riservata ad uso degli uffici di polizia, è distribuita GRATUITAMENTE grazie alla particolare sensibilità mostrata da Angelo Cacciotti - Direttore Generale di Sicurezza e Ambiente S.p.A. -, che si è assunto l’onere dei costi di stampa, e che per averci offerto questa opportunità ringraziamo pubblicamente.

 

BANCA DATI DOCUMENTAZIONE ASSICURATIVA

Tutti sanno quanto sia diffuso, ormai in tutto il Paese, il fenomeno del falso nei documenti assicurativi, sempre più spesso i colleghi di tutte le forze di polizia si trovano a che fare con falsa documentazione assicurativa e non sempre su strada sono in grado di determinare con certezza la falsità del documenti esibiti.

 

Stimolati da più parti abbiamo pensato di sviluppare un prodotto specifico, unico e soprattutto GRATUITO, dal nome Banca Dati Assicurazioni che consenta in fase di controllo di determinare la falsità dei documenti ed agire di conseguenza.

 

La Banca Dati Assicurazioni viene aggiornata in tempo reale appena si viene a conoscenza dell'emissione di un nuovo documento.

Per accedere a questa servizio è necessario richiedere una Password, che concediamo GRATUITAMENTE a tutti coloro collaborano con noi.

 

 

 

Banca Dati Assicurazioni

Pubblicazioni

Il laboratorio

Collabora con noi

 

 

I nostri articoli sull'argomento

 

 

I.D.I.S.

 

 

Le banche dati

 

 

Le guide

 

 
I nostri corsi

 

Contribuisci ad arricchire questa sezione - trasmetti ogni utile informazione o immagine sull'argomento Segnala questa pagina ad un amico, diffondi la cultura del controllo documentale

 

 Produced by W.V.D. - © All rigts reserved Raffaele CHIANCA

Home