VEHICLE INFORMATION SYSTEM

 POSIZIONE NUMERO DI TELAIO

 

Abbiamo già detto che l’unico modo di identificare un veicolo stradale è attraverso i suoi dati identificativi:

 

numero di telaio
targhetta del costruttore

 

Tra i primi problemi che si pongono in fase di controllo di un veicolo, soprattutto su strada, è quello di conoscere e quindi individuare la posizione dei suoi dati di identificazione.

 

Ricordo che le regole generali sono fissate dal’’art. 74 del C.d.S.:

 

La targhetta d’identificazione, deve essere solidamente fissata al veicolo;
Il numero di identificazione deve essere impresso sul telaio, anche se realizzato con una struttura portante o equivalente, riprodotto in modo tale da non poter essere cancellato o alterato.
La targhetta e il numero d’identificazione devono essere collocati in punti visibili, su una parte del veicolo che normalmente non sia suscettibile di sostituzione durante l'utilizzazione del veicolo stesso.

 

Ulteriori indicazione provengono dall’allegato II del Regolamento (UE) n. 19/2011 della Commissione dell'11 gennaio 2011, nel quale vengono dettate alcune prescrizioni per la posizione dei dati identificativi sul veicolo:

 

Targhetta regolamentare del costruttore

La targhetta regolamentare del costruttore è fissata solidamente in un punto ben visibile e facilmente accessibile.
La posizione è scelta in modo che la targhetta sia fissata su una parte non soggetta a sostituzione durante l’uso del veicolo.

 

Numero di identificazione del veicolo (VIN)

Il VIN è indicato su un’unica riga. Se per motivi tecnici, quale la mancanza di spazio, il VIN non può essere apposto su un’unica riga, l’autorità nazionale può, su richiesta del costruttore, consentire l’indicazione del VIN su due righe. In tal caso, le sezioni WMI, VDS, VIS non possono essere interrotte.
Il VIN è apposto mediante punzonatura o martellamento meccanico sul telaio o su una struttura simile.
Possono essere utilizzate anche le tecniche che dimostrano di offrire lo stesso livello di protezione contro la manomissione o la falsificazione del martellamento meccanico.
Il VIN deve essere apposto in una posizione chiaramente visibile e accessibile. La posizione deve essere scelta in modo da evitare che il VIN sia cancellato o alterato.
Il VIN deve essere posizionato sul lato destro del veicolo.

 

Ancora indicazioni molto generiche, così ogni casa costruttrice trova posizioni che a volte possiamo definire fantasiose, costringendo gli operatori di polizia ad una sorta di caccia al tesoro, che il più delle volte li vede perdenti, ed è per questo che è indispensabile poter disporre di Banche dati che facilitano la loro individuazione.
 

VEHICLE INFORMATION SYSTEM

 

V.I.S. è uno strumento di informazione utile a coloro che si occupano della lotta al traffico illecito dei veicoli.

 

In sostanza si tratta di una pubblicazione che in fase di controllo, consente di accertare posizione, composizione e decodifica dei dati di identificazione dei veicoli.

 

La struttura è la seguente:

 

COSTRUTTORI 1

Si tratta delle pagine ove vengono elencati gli indirizzi, i numeri di telefono, il sito ufficiale e il codice VIN delle case costruttrici suddivise per sei categoria di veicoli. (accesso libero)

 

COSTRUTTORI 2

Sono le pagine dedicate ad ogni singolo costruttore con l’elenco dei veicoli prodotti ed il link d’accesso alle schede di controllo. In questa pagina e presente un file contenete gli schemi che consentono di decodificare le matricole di telaio e propulsore. (accesso protetto)

 

SCHEDA

Una per ogni modello e/o versione, contiene l’immagine del veicolo e dei suoi dati identificativi, solitamente dati relativi a:

numero di telaio
targhetta del costruttore
matricola del produttore
composizione e decodifica del VIN

 

SCHEDA SINTETICA RIEPILOGATIVA

Oltre alle schede particolareggiate, una per ogni modello e versione, produciamo una classica scheda sintetica riepilogativa con indicazione sulla posizione dei numeri di telaio.

 

 

La Banca Dati, costantemente implementata ed aggiornata in tempo reale direttamente dallo staff, è da considerare alla stregua di un prodotto open source perchè tutte le pagine, comprese le schede di controllo, devono intendersi in costante evoluzione, nel senso che anche gli utenti partecipano al loro aggiornamento attraverso l’invio di notizie e di immagini, magari anche più significative di quelle già pubblicate.

 

 

 

Dati di identificazione

Punzonatura d'ufficio

Banca Dati Veicoli (VIS)

 

 

 

 Approfondimento

 

 

 V.I.S. (Banca Dati Veicoli)

 

 

 I nostri corsi

 

Contribuisci ad arricchire questa sezione - trasmetti ogni utile informazione o immagine sull'argomento Segnala questa pagina ad un amico, diffondi la cultura del controllo documentale

 

 Produced by W.V.D. - © All rigts reserved Raffaele CHIANCA - Ultimo aggiornamento 01.01.2012

Home