GERMANIA

 

La Germania (denominazione ufficiale: Repubblica Federale di Germania, in tedesco Bundesrepublik Deutschland) è situata nell'Europa occidentale.

E' membro fondatore della Comunità Europea.

 


PATENTE DI GUIDA

Otto schede

PERMESSO INTERNAZIONALE

Una scheda

CARTA DI CIRCOLAZIONE

Sei schede

VARI

Una scheda (carta d'identità)

CONSULTAZIONE LIBERA

Tre schede

 

 

EUROPA

Bundesrepublik Deutschland
Capitale Berlino
Superficie 356.970 km²
Aderisce alla convenzione di Vienna 68
La patente è convertibile
Codice ISO ( DEU )
Sigla automobilistica ( DE )
Vedi notizie aggiuntive

 

I documenti apparentemente emessi da questa nazione sono presenti nel nostro archivio FALSI. Invitiamo a prestare particolare attenzione in caso di controllo.

 

 

ARCHIVIO NEWS


 

(06/2018) Pubblicata scheda approfondita sulla carta di circolazione attuale (DE2), le SCHEDE APPROFONDITE riguarderanno solo i documenti più falsificati e contengono TUTTO o QUASI TUTTO quello che sappiamo su quel particolare documento.

 

(11/2017) BANCA DATI TARGHE Nella sezione "EUROPA" Inserito ALERT relativo a targa CONTRAFFATTA apparentemente emesse in GERMANIA. Collabora con noi e richiedi la password gratuita.

 

(02/2017) Dal 1° marzo sono rilasciati i nuovi passaporti. I vecchi passaporti rimarranno valide fino alla data di scadenza.Il passaporto ha un nuovo design ed è leggermente più piccolo del precedente. Tra le nuove caratteristiche di sicurezza, tra le altre, una fotografia olografica accanto alla foto reale. Il nuovo passaporto è disponibile in diverse versioni. La versione standard con 32 pagine costa per coloro che hanno completato il loro 24 ° anno, 60 Euro, per gli utenti più giovani 37.50 euro. Vedi pdf

 

(01/2017) Dal 1° gennaio 2015 le targhe e la carta di circolazione tedesche contengono un codice di sicurezza che consente di effettuare la cancellazione del veicolo online. Il primo codice si trova grattando il bollino inferiore posto sulla targa denominato ZULASSUNGSPLAKETTE etichetta circolare di immatricolazione, ossia il simbolo del distretto di appartenenza del veicolo. Il secondo codice si trova grattando l’etichetta adesiva applicata sulla carta di circolazione (parte I). Disponendo dei codici è possibile effettuate la pratica online. Vedi pdf

 

VEDI NEWS PRECEDENTI

 

 

PATENTE DI GUIDA


 

Prima della riunificazione tedesca avvenuta il 3 ottobre 1990, nei due Stati venivano utilizzati modelli diversi. Quelli che seguono sono quelli emessi nella Repubblica Democratica Tedesca (RDT), comunemente chiamata "Germania Est"

û

RDT2

dal 00.00.0000 al 00.00.1969

Vedi scheda consultazione libera

û

RDT3

dal 00.00.1969

al 31.05.1982

Vedi scheda consultazione libera

û

RDT4

dal 01.06.1982

al 02.10.1992

Vedi scheda consultazione libera

 

Nella Repubblica Federale di Germania (RFT), comunemente "Germania Ovest", negli anni si sono susseguiti i seguenti modelli:

ü

DE1

dal 00.00.1986 al 00.00.0000

Vedi scheda in banca dati

ü

DE5

dal 01.04.1986

al 31.12.1998

Vedi scheda in banca dati

ü

DE6

dal 01.01.1999

al 19.01.2013

Vedi scheda in banca dati

ü

DE7

dal 19.01.2013

al 03.03.2014

Vedi scheda in banca dati

ü

DE7.2

dal 03.03.2014

al

Vedi scheda in banca dati

 

 DOCUMENTO DOTATO DI SISTEMI DI SICUREZZA ANTIFALSIFICAZIONE
 CONVERTIBILE
 NON NECESSITA DI TRADUZIONE O PERMESSO INTERNAZIONALE DI GUIDA

 

 

PERMESSO INTERNAZIONALE DI GUIDA


 

Negli anni si sono susseguiti i seguenti modelli:

ü

DE1

dal 00.00.0000

al

Vedi scheda in banca dati

 

 DOCUMENTO PRIVO DI SISTEMI DI SICUREZZA ANTIFALSIFICAZIONE

Il modello fa riferimento alla convenzione del 1968.

Validità 3 Anni. Ogni Land della Germania ha il suo modello.

 

 

CARTA DI CIRCOLAZIONE


 

Negli anni si sono susseguiti i seguenti modelli:

ü

DE1

dal 00.00.0000 al 00.10.2005

Vedi scheda in banca dati

ü

DE2

dal 00.10.2005

al

Vedi scheda in banca dati (Teil I)

ü

DE2.2

dal 00.10.2005

al

Vedi scheda in banca dati (Teil II)

 

 DOCUMENTO DOTATO DI SISTEMI DI SICUREZZA ANTIFALSIFICAZIONE

 

Il documento attuale denominato Zulassungsbescheinigung Teil I sostituisce il "Fahrzeugschein".

Il documento è conforme alla carta di circolazione in formato cartaceo di cui alla Direttiva 2003/127/CE della Commissione del 23 dicembre 2003 che modifica la direttiva 1999/37/CE 29 aprile 1999 del Consiglio relativa ai documenti di immatricolazione dei veicoli.

 

Dalla stessa data è stato introdotto un documento denominato Zulassungsbescheinigung Teil II che sostituisce il "Fahrzeugbrief". Anche questo documento come in passato per Fahrzeugbrief, non deve accompagnare il veicolo.

 

Esistono altre carte di circolazione che accompagnano veicoli con targhe provvisorie e/o di prova (Vedi schede in banca dati):

 

ü

CC TARGA BANDA GIALLA 5 GIORNI (attuale) AHRZEUGSCHEIN FUR FAHRZEUG MIT KURZZEITKENNZEICHEN

û

CC TARGA BANDA GIALLA 5 GIORNI (vecchio modello) FAHRZEUGSCHEIN FUR FAHRZEUG MIT KURZZEITKENNZEICHEN

 

ü

CC TARGA BANDA ROSSA (attuale) Zulassungsbescheinigung Teil II

û

CC TARGA BANDA ROSSA (vecchio modello) INTERNATIONALER ZULASSUNGSSCHEIN

 

ü

CC TARGA PROVA (attuale)

 

Banca Dati Controllo Tecnico

Presente scheda relativa alla verifica del controllo tecnico dei veicoli con targa tedesca

 

Circolare Ministero delle infrastrutture e dei trasporti 22/1/2007 prot.6301/23/28

Nazionalizzazione di veicoli sospesi dalla circolazione in Germania da oltre 18 mesi, la cui carta di circolazione tedesca prevede l’obbligo di una nuova immatricolazione al fine della riammissione in circolazione

 

Direziono generale per la motorizzazione Prot. n. 5553-5938/M362 Roma, 12 dicembre 2005

Direttiva del Consiglio 1999/37/CE, concernente i documenti di immatricolazione dei veicoli. Nazionalizzazione di veicoli già circolanti in Germania.

 

Direzione generale per la motorizzazione Prot. n. 963/Segr. Roma, 1 luglio 2005

Direttiva dei Consiglio 1999137/CE, concernente i documenti di immatricolazione dei veicoli. Nazionalizzazione di veicoli già circolanti in Germania. Differimento dei termini prescritti dalla circolare prot. 3386/M362 dei 21 giugno 2005.

 

Direzione generale per la motorizzazione Prot. n. 3386/M362 - Roma, 21 giugno 2005

Direttiva dei Consiglio 1999/37/CE, concernente i documenti di immatricolazione dei veicoli. Nazionalizzazione di veicoli già circolanti in Germania.

 

Direzione generale della Motorizzazione e della Sicurezza del Trasporto Terrestre Prot. n. 5081/M362 Roma, 04.02.2004

Veicoli provenienti dalla Germania ed ivi classificati quadriciclo.

 

 

TARGA


 

In questo stato vengono attualmente utilizzate targhe di riconoscimento dello standard europeo.

In particolare si tratta di caratteri neri su fondo bianco, in metallo utilizzata dal 1993 - In alto a sinistra il simbolo della comunità europea e sotto la sigla (D), seguono 1/3 lettere che indicano il distretto dove è stato registrato il veicolo, 1/2 lettere, 1/4 numeri. Le targhe rettangolari misurano mm. 520 x 110, le altre mm. 280 x 200 - i caratteri mm. 70 x 50/44 spessore mm. 14.

 

Elenco delle Autorità alle quali possono essere richiesti accertamenti sulle targhe tedesche

 

Ambasciata d’Italia nota n. 7587 del 06 novembre 1998

Notifica nella Rep. Fed. Di Germania di atti in materia amministrativa formati nella Repubblica Italiana. Accertamento generalità proprietari di autoveicoli con targa tedesca

 

 

Targa temporanea di breve termine (Kurzzeitkennzeichen)

Questo tipo di targa, in vigore dal 1° maggio 1998, può essere assegnata senza particolari formalità a chiunque lo richiede, sia esso cittadino tedesco, ovvero appartenente ad altri paesi dell’Unione Europea per motivi di: prova, collaudo, trasferimento.

Dal 01 aprile 2015, assieme alla targa, viene rilasciata un nuovo documento denominato Fahrzeugschein für Fahrzeuge mit Kurzzeitkennzeichen e i dati vengono registrati a cura della motorizzazione tedesca, cosa che prima non avveniva (vedi circolare del 23.03.2015).

 

Ministero dell’Interno e Ministero trasporti Circolare del 15.07.2015
Circolazione con targa provvisoria tedesca di veicoli nuovi di fabbrica prodotti in Polonia.

 

Ministero dell’Interno e Ministero trasporti Circolare del 23.03.2015
Immatricolazione di veicoli in Germania - Modifiche del regolamento. (nuovi requisiti per il rilascio della targa di breve durata)

 

Ministero dell’Interno e Ministero trasporti Circolare del 11.01.2013
Targhe "temporanee" tedesche, altrimenti dette di "breve termine"; utilizzo al fine di esportare veicoli immatricolati in Italia e radiati dalla circolazione.

 

 

Targa temporanea di esportazione (Ausfuhrkennzeichen)

Questo tipo di targa viene assegnata a chiunque acquisti un veicolo in Germania e non vi è residente (come le targa doganale italiana con la sigla EE), serve quindi per l’esportazione, nella targa è presente solo il bollino inferiore "ZULASSUNGSPLAKETTE" è sempre di colore rosso da 35 millimetri. all’interno del quale è sempre presente lo stemma del “Land”.

A questa targa è sempre abbinato il documento denominato:

Zulassungsbescheinigung Teil I e II

 

 

Targa prova (Händlerkennzeichen)

Si tratta di targhe di prova in uso a commercianti di veicoli, o ad operatori commerciali operanti nel settore dei veicoli (concessionari, officine meccaniche di riparazione dei veicoli, carrozzerie, ecc..). Questa targa viene tuttora rilasciata dall'ufficio immatricolazioni germanico ed è equiparata alla targa prova italiana possono circolare liberamente sul territorio italiano purché accompagnate da valido documento attestante la loro validità temporale e sia presente l'intestatario autorizzato alla circolazione di prova.

 

Ministero dell’Interno, Servizio Polizia Stradale Circolare n.300/A/3/44559/123/2/27/3 datata 16 giugno 2004

Riconoscimento reciproco delle targhe di prova tra l'Italia e la Germania.

 

Ministero delle Infrastrutture e Trasporti circolare n.692/M383 datata 10 marzo 2004

Riconoscimento reciproco delle targhe di prova tra l'Italia e la Germania.

 

Banca Dati Targhe

Presente approfondimento relativo alle targhe di riconoscimento dei veicoli immatricolati in Germania

 

 

COPERTURA ASSICURATIVA


 

Per i veicoli immatricolati in questo Stato ci si ASTIENE dal controllo dell'assicurazione della responsabilità civile e di carta verde, in quanto ha aderito agli accordi relativi alla cosiddetta "copertura assicurativa automatica". Così come previsto dalla Direttiva 2005/14/CE e Direttiva 2009/103/CE): “Gli Stati membri possono tuttavia effettuare controlli non sistematici dell’assicurazione, a condizione che tali controlli non abbiano un carattere discriminatorio e avvengano nell’ambito di un controllo non esclusivamente finalizzato al controllo dell’assicurazione.”

Ad eccezione di:

Veicoli con targhe di immatricolazione temporanee coinvolti in incidenti verificatisi più di dodici mesi dopo la data di scadenza indicata sulla targa di immatricolazione temporanea.

Veicoli militari soggetti alle condizioni di convenzioni internazionali.

 

 

ALERT


 

Verifica le schede di ALERT nella Banca dati dedicata.

 

 

QUESITI


 

QUESITO

Targa temporanea di breve termine (Kurzzeitkennzeichen). Utilizzazione

QUESITO

Targa temporanea di breve termine (Kurzzeitkennzeichen). Utilizzazione

QUESITO

Targa temporanea di esportazione (Ausfuhrkennzeichen). Utilizzazione

 

 

ACCERTAMENTI ONLINE


 

Verifica del controllo tecnico effettuato da TUV SUD

https://auto-serviceportal.tuev-sued.de/suche_anonym/suche_kennzeichen

Verifica del controllo tecnico effettuato da GTÜ

http://www.gtue.de/apps2/ubsuche/ubsuche.php

 

 

INDIRIZZI UTILI


 

Ambasciate e Consolati

Indirizzi aggiornati delle Rappresentanze Diplomatiche/Consolari esteri in Italia ed Italiane all'estero.

ESTERI IN ITALIA

ITALIANI ALL'ESTERO

 

 

Contribuisci ad arricchire questa sezione - trasmetti ogni utile informazione o immagine sull'argomento

Segnala questa pagina ad un amico, diffondi la cultura del controllo documentale

 

 

 

Home Europa
Produced by W.V.D. - © All rigts reserved Raffaele CHIANCA - Ultimo aggiornamento 04.06.2018