LUSSEMBURGO

 

Il Granducato di Lussemburgo (o Lussemburgo) è uno Stato dell'Unione Europea situato fra Germania a est, Francia a sud e Belgio a ovest.

 


PATENTE DI GUIDA

Cinque schede

PERMESSO INTERNAZIONALE

Due scheda

CARTA DI CIRCOLAZIONE

Due schede

VARI

Tre schede (carta d'identità)

CONSULTAZIONE LIBERA

Una scheda

 

 

EUROPA

Groussherzogtom Lëtzebuerg
Capitale Lussemburgo
Superficie 2.586 km²
Aderisce alla convenzione di Vienna 68
La patente è equiparata a quella italiana
Codice ISO ( LUX )
Sigla automobilistica ( L )
Vedi notizie aggiuntive

 

I documenti apparentemente emessi da questa nazione sono presenti nel nostro archivio FALSI. Invitiamo a prestare particolare attenzione in caso di controllo.

 

 

PATENTE DI GUIDA


 

Negli anni si sono susseguiti i seguenti modelli:

ü

L1

dal 00.00.0000 al 31.12.1985

Vedi scheda in banca dati

ü

L2

dal 00.00.0000

al 31.12.1985

Vedi scheda in banca dati

ü

L3

dal 01.11.1986

al 30.09.1996

Vedi scheda in banca dati

ü

L4

dal 01.10.1996

al 01.01.2001

Vedi scheda in banca dati

ü

L5

dal 01.01.2001

al 00.00.2004

Vedi scheda in banca dati (esistono due versioni)

ü L5.2 dal 00.00.2004 al 18.01.2013 Vedi scheda in banca dati
ü L6 dal 19.01.2013   Vedi scheda in banca dati

 

 DOCUMENTO DOTATO DI SISTEMI DI SICUREZZA ANTIFALSIFICAZIONE
 CONVERTIBILE
 NON NECESSITA DI TRADUZIONE O PERMESSO INTERNAZIONALE DI GUIDA

 

 

PERMESSO INTERNAZIONALE DI GUIDA


 

ü

L1

dal 00.00.0000 al 00.00.0000

Vedi scheda in banca dati

ü

L2

dal 00.00.0000

al

Vedi scheda in banca dati

 

 DOCUMENTO DOTATO DI SISTEMI DI SICUREZZA ANTIFALSIFICAZIONE

 

In questo paese i permessi internazionali di guida sono rilasciati dal Automobile Club de Luxembourg, questa è l' unica organizzazione del Lussemburgo che può rilasciare tale documento.

 

Il documento fa riferimento alla Convenzione di Vienna del 1968

 

 

CARTA DI CIRCOLAZIONE


 

Un nuovo modello di carta di circolazione, chiamato " certificat d'immatriculation ", è stato rilasciato per i veicoli stradali immatricolati a partire dal 18 dicembre 2006. Questo nuovo certificato di immatricolazione che corrisponde ad un modello armonizzato introdotto su base di una direttiva europea, è formato da due parti distinte in colore grigio, parte I, ed in colore giallo, parte II di cui una sola sarà richiesta come documento di bordo l’altra sarà custodita in un luogo sicuro, possibilmente non sul veicolo.

 

I veicoli immatricolati prima del 18 dicembre 2006 potevano circolare con il vecchio documento ("carte grise") fino al 30 giugno 2011.

Le carte di circolazione rubate in bianco un questo stato possono essere verificate con il sistema BLANCO DOC DATABASE fornito dal Motor Vehicle Crime Group di Europol.

 

Negli anni si sono susseguiti i seguenti modelli:

û

L1

dal 00.00.0000 al 18.12.2006

Vedi scheda consultazione libera (rimasto valido fino al 30.06.2011)

ü

L2

dal 18.12.2006

al

Vedi scheda in banca dati

 

 DOCUMENTO DOTATO DI SISTEMI DI SICUREZZA ANTIFALSIFICAZIONE

 

 

Motorizzazione Circolare Prot. n.11949 del 02.05.2012

Immatricolazioni provvisorie in Lussemburgo

 

Ministero delle infrastrutture e dei trasporti Circolare Prot. Div6 41916/8/5/3 del 04/05/2007

Direttiva 1999/37/CE, concernente i documenti di immatricolazione dei veicoli. Immatricolazione in Italia di veicoli già circolanti in Lussemburgo

 

 

TARGA


 

Il 20 dicembre 2002 il consiglio di governo del Lussemburgo ha approvato un progetto di regolamento “gran-ducale”che introduce a partire dal 1 luglio 2003 una nuova configurazione delle targhe d’immatricolazione dei veicoli stradali.

In particolare si tratta di caratteri neri su fondo giallo, in metallo utilizzata dal 1 luglio 2003 - In alto a sinistra il simbolo della comunità europea (corona di 12 stelle) e sotto la sigla ( L ), seguono 2 lettere e 4 cifre. Le targhe rettangolari misurano mm. 520 x 110, le altre mm. 280 x 200 - i caratteri mm. 70 x 50/44 spessore mm. 14.

 

I veicoli targati prima di questa data conserveranno la loro numerazione fino ad un eventuale cambio di proprietario o fino alla loro rottamazione.

Tuttavia, le targhe personalizzate saranno mantenute. Le targhe a quattro o a cinque cifre non dovranno essere sostituite e potranno essere trasferite su un nuovo veicolo da immatricolare al nome del beneficiario della targa.

I veicoli messi in circolazione prima del 1 luglio 2003 non rientreranno nei suddetti cambiamenti.

I loro proprietari saranno autorizzati a mantenere le targhe attuali. A meno di una nuova immatricolazione a nome di un nuovo proprietario, queste targhe non dovranno essere cambiate con i nuovi modelli. I proprietari interessati avranno pertanto la facoltà di chiedere a partire dal 1 luglio 2003, di loro iniziativa, il cambio della loro targhe attuali con targhe corrispondenti ai nuovi criteri.

 

 

Banca Dati Targhe

Presente scheda relativa alle targhe di riconoscimento dei veicoli immatricolati in Lituania

 

 

COPERTURA ASSICURATIVA


 

Per i veicoli immatricolati in questo Stato ci si ASTIENE dal controllo dell'assicurazione della responsabilità civile e di carta verde, in quanto ha aderito agli accordi relativi alla cosiddetta "copertura assicurativa automatica". Così come previsto dalla Direttiva 2005/14/CE e Direttiva 2009/103/CE): “Gli Stati membri possono tuttavia effettuare controlli non sistematici dell’assicurazione, a condizione che tali controlli non abbiano un carattere discriminatorio e avvengano nell’ambito di un controllo non esclusivamente finalizzato al controllo dell’assicurazione.”

Ad eccezione di:

I veicoli ad immatricolazione temporanea (targa doganale) con targa scaduta da oltre dodici mesi.

 

 

ALERT


 

Verifica le schede di ALERT nella Banca dati dedicata.

 

 

INDIRIZZI UTILI


 

Ambasciate e Consolati

Indirizzi aggiornati delle Rappresentanze Diplomatiche/Consolari esteri in Italia ed Italiane all'estero.

ESTERI IN ITALIA

ITALIANI ALL'ESTERO

 

 

Contribuisci ad arricchire questa sezione - trasmetti ogni utile informazione o immagine sull'argomento

Segnala questa pagina ad un amico, diffondi la cultura del controllo documentale

 

 

 

Home Europa
Produced by W.V.D. - © All rigts reserved Raffaele CHIANCA - Ultimo aggiornamento 15.08.2014